Taralli dolci integrali con vino e semi di anice

 

 

I taralli dolci al vino sono una tipica ricetta pugliese che si prepara con pochi e semplici ingredienti: farina, olio, vino e zucchero. Sono molto semplici e veloci da fare e si possono coinvolgere i bambini nella preparazione dei tarallini, che poi i grandi potranno gustare imbevuti nel vino.

Hanno l’aspetto di piccole ciambelline, e lo zucchero cristallizzato sopra dona loro un aspetto croccante e molto goloso.

Una variante rustica è quella che prevede l’uso della farina integrale, dello zucchero di canna e del vino rosso al posto di quello bianco che è solitamente usato nella ricetta originale. 

I taralli dolci nella variante integrale

Usando la farina integrale, l’impasto sarà più ruvido e consistente da lavorare, e il sapore dei tarallini sarà molto deciso e gustoso rispetto alla ricetta tradizionale dei taralli al vino, grazie anche alla presenza dei semi di anice.

I taralli al vino sono una ricetta economica che si può preparare in casa in qualsiasi momento dato che tutti questi ingredienti si hanno sempre in dispensa. Quindi sono davvero perfetti quando abbiamo bisogno di preparare un dolce velocemente per un dopo cena in compagnia. Vediamo con la new entry, Viviana Dal Pozzo di Cosa ti preparo per cena, come procedere alla preparazione!

Preparazione 25 minuti
Cottura 25 minuti
Tempo totale 50 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 500 gr farina integrale
  • 170 gr zucchero di canna integrale
  • 130 gr olio di semi
  • 1/2 bustina lievito per dolci
  • 1/2 cucchiaio semi di anice
  • 130 gr vino rosso
  • 1 presa sale

Istruzioni

  1. Per prima cosa mettete la farina, lo zucchero e il lievito in un ciotola.

    Preparazione dei taralli
  2. Versate nella ciotola l’olio, il vino, la presa di sale e i semi di anice.

    Preparazione dei taralli dolci
  3. Iniziate a mescolare con un cucchiaio, poi spostatevi su una spianatoia e iniziate ad impastare con le mani, fino a creare una palla. 

    Preparazione dei taralli con Viviana
  4. Avvolgete l’impasto in un foglio di pellicola e mettetelo in frigo per almeno 30 minuti.

  5. Trascorso questo tempo tagliate piccoli pezzetti dell’impasto e facendoli scorrere delicatamente sotto i palmi delle mani create dei piccoli filoncini, a cui poi darete la forma di piccoli taralli.

    Dare forma ai taralli
  6. Passateli nello zucchero e posizionateli su una teglia rivestita di carta da forno.

    Cuocete in forno caldo a 180° ventilato per 25 minuti, e comunque fino a doratura.

    Taralli al vino, completi

Note

Come si conservano i taralli?
Si conservano dentro un contenitore di latta e durano perfettamente almeno una settimana, ma sarà dura farli resistere così a lungo perché uno tira l’altro 🙂
A leggere insieme c’è più gusto: condividi!