Prodotti a Km 0: continuano i lavori

 

Assemblea della Camera vota questa settimana il ddl per incentivare il commercio dei prodotti agroalimentari a filiera corta C.183; Senato “riesuma” le proposte di legge sulla produzione e vendita del pane fresco, interrotte nella scorsa legislatura.

Aula della Camera vota questa settimana il ddl C.183, mentre in Commissione Agricoltura ripartono i lavori sui due ddl dem per favorire le produzioni agroalimentari bio

Durante i lavori della scorsa settimana, si è concluso in Commissione Agricoltura (XIII) della Camera dei Deputati l’esame del disegno di legge C.183 Norme per la valorizzazione e la promozione dei prodotti agroalimentari provenienti da filiera corta, a chilometro zero o utile e di qualità”, presentato da un gruppo di deputati M5S guidati da Filippo Gallinella.

Riproposto con un nuovo testo base, il provvedimento è stato tuttavia arricchito da una trentina di emendamenti che sono stati approvati nelle sessioni dell’8 e dell’11 ottobre. Sono state oltre cento, infatti, le modifiche proposte al ddl, delle quali però un centinaio sono state respinte o ritirate.

Il testo uscito dalla Tredicesima Commissione, C-183-A, arriverà già in Aula questa settimana per la votazione finale. Dopodiché, il disegno di legge approvato sarà trasferito al Senato che dovrà occuparsi della seconda lettura del testo. Se non verranno introdotte ulteriori modifiche a Palazzo Madama, la proposta legislativa che punta a incentivare il commercio dei prodotti agroalimentari locali, con una maggiore presenza nei mercati ortofrutticoli, diventerà legge al termine dell’iter al Senato. In caso contrario, dovrà invece ritornare alla Camera dei Deputati per la terza lettura.

Con la conclusione del ddl C.183, la Commissione Agricoltura della Camera ha calendarizzato, già a partire da questa settimana, la ripresa dei lavori sui due disegni di legge del Partito Democratico per favorire l’agricoltura biologica, dei quali già via abbiamo parlato qui su Matita e Forchetta. Riparte dunque l’iter congiunto dei ddl C.290, dell’onorevole Maria Chiara Gadda, e il C.410, firmato da Susanna Cenni e da Antonella Incerti.

Commissioni del Senato iniziano l’esame del disegno di legge sul pane e sui fornai ereditato dalla precedente legislatura

Al Senato, le commissioni permanenti si dovranno occupare di alcune proposte legislative sulla produzione e vendita del pane fresco le quali, come ricordiamo, sono state “ereditate” dalla precedente legislatura, poiché il loro iter parlamentare non fu mai terminato.

Diversamente dal precedente Parlamento, il primo dei disegni di legge sul tema, ovvero il ddl S.169 firmato dal senatore PD Mino Taricco, è in esame presso la Commissione Industria (X) in sede redigente. In questa modalità di lavoro, come noto, la Commissione approva tutti gli articoli del testo per poi chiedere la votazione finale, senza ulteriori modifiche, dell’Aula.

La Commissione Agricoltura del Senato sarà pertanto chiamata ad esprimere solo un parere consultivo sul testo, a partire da una data ancora da calendarizzare.

 

Gli appuntamenti della settimana

Fra gli eventi in programmazione nei prossimi giorni, proponiamo:

 

Food Policy è il nostro bollettino settimanale per essere informati sulle attività del Parlamento in materia di alimentazione: seguiteci ogni settimana!

A leggere insieme c’è più gusto: condividi!