Presentati al Senato nuovi ddl sui tartufi e proposta per l’educazione alimentare nelle scuole

 

Oltre a due nuovi ddl sui tartufi, al Senato continua l’esame del disegno di legge sui prodotti a chilometro zero; alla Camera proseguono le audizioni parlamentari sui due testi a favore delle produzioni bio.

Entra nel vivo al Senato l’esame del S.878, il disegno di legge per incentivare il commercio dei prodotti agroalimentari a chilometro zero

Lo scorso 6 novembre ha preso il via presso la Commissione Agricoltura (IX) l’esame del disegno di legge S.878 (C.183 alla Camera) che introduce una serie di misure per incentivare il commercio dei prodotti agroalimentari a chilometro zero, noti anche come “a filiera corta”. Con la responsabilità di dirigere i lavori sul testo del provvedimento, firmato alla Camera dal deputato M5S Filippo Gallinella, è stato nominato relatore il senatore leghista Giorgio Maria Bergesio. L’esame del S.878 si svolgerà in sede redigente, ossia verrà elaborato e modificato esclusivamente dalla Commissione Agricoltura, che lo manderà alla fine in Aula solo per la votazione finale, senza la possibilità di ulteriori emendamenti.

Dopo l’illustrazione dei vari articoli che costituiscono il ddl, i senatori della Nona Commissione si sono domandati se unificare o meno la valutazione del testo di Filippo Gallinella con una proposta legislativa, nata in Senato, che si occupa delle piccole produzioni agroalimentari a livello locale. Si tratta del disegno di legge S.728, presentato dal senatore Giampaolo Vallardi (Lega), anche esso all’esame della IX Commissione in sede redigente. Al termine di una breve consultazione sul tema, i senatori hanno però optato di lasciare separate le due proposte legislative.

Presso la Commissione Agricoltura (XIII) della Camera, intanto, sono continuate la scorsa settimana le audizioni dei vari rappresentanti dei settori produttivi interessati dalle proposte legislative C.290 e C.410, sulle produzioni agroalimentari con metodo biologico. Fra questi sono intervenuti l’associazione internazionale per i bio-distretti, IN.N.E.R. – International Network of Eco Regions, nonché alcuni funzionari del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo.

In arrivo due nuovi ddl sui tartufi ed una proposta per promuvere l’educazione alimentare nelle scuole

Durante le attività parlamentari dei giorni scorsi, non sono mancate le presentazioni di nuovi disegni di legge che hanno a che vedere con temi agroalimentari. In particolare, sono stati annunciati due nuovi testi sulla ricerca e commercializzazione dei tartufi: lS.933 proposto dal senatore leghista Giorgio Maria Bergesio; l’S.918, firmato dal senatore del Partito Democratico Mino Taricco.

Alla Camera, invece, il deputato di Forza Italia Antonio Minardo, oltre al già annunciato C.1311, ha presentato un’ulteriore proposta legislativa per incentivare l’educazione alimentare all’interno delle scuole primarie e secondarie. Numerato C.1337, e con il testo ancora da pubblicare, il ddl si intitola “Introduzione dell’insegnamento dell’educazione alimentare e agli stili di vita sani nelle scuole primarie e secondarie di primo grado”.

Gli appuntamenti della settimana

Fra gli eventi in programmazione nei prossimi giorni, proponiamo:

 

Food Policy è il nostro bollettino settimanale per essere informati sulle attività del Parlamento in materia di alimentazione: seguiteci ogni settimana!

A leggere insieme c’è più gusto: condividi!