Porcini e patate al gratin – Ricetta a Km 0

 

 

La nostra blogger, Lucia Arlandini di “Ti cucino così” ci propone un piatto tipico piemontese e particolarmente naturale. Fonte principale: l’orto di casa!

Ritornati dalle vacanze?! Ebbene, per quanto mi riguarda sì. Proprio da quest’ultimi giorni di relax ho portato a casa un ottimo bottino gustoso: un pezzo di formaggio saporito donatomi dai contadini e dei bellissimi funghi porcini che lo zio ha raccolto per me.

Basta aggiungere qualche patata dell’orto che il pranzo è servito e mi riporta con la mente, inevitabilmente alle mie passate ferie e mi scalda l’animo ed il palato.

Preparazione 25 minuti
Cottura 25 minuti
Tempo totale 50 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 600 gr patate
  • 400 gr porcini freschi
  • 200 gr fontina
  • 1 mazzetto maggiorana o timo
  • 1/2 bicchiere brodo vegetale
  • 40 gr burro
  • 1 spicchio aglio
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. olio

Istruzioni

  1. Sbucciare le patate, lavarle e affettarle e poi sbollentatele in acqua salata bollente in modo che si ammorbidiscano. Appena sono pronte, scolarle e lasciarle raffreddare.

    Patate e funghi per una ricetta tipica piemontese
  2. Pulire accuratamente i funghi, eliminando la parte più dura del gambo, spazzolarli delicatamente e poi passarli con uno setaccio inumidito in modo da togliere gli eventuali residui di terra.

  3. Affettare i funghi a fettine e metterli in una pentola con un filo d’olio e lo spicchio d’aglio spellato. Cuocerli a fuoco vivo per 5 minuti circa, regolare di sale e pepe e tenere da parte.

    Una ricetta piemontese Km0
  4. Pulire la fontina della crosta e tagliarla a dadini piccoli, tenere da parte.

  5. Pulire le erbette e tritarle finemente.

  6. Ungere una pirofila con un filo di olio e riempirla a strati di patate, funghi, un po’ di erbette e qualche dadino di formaggio. Salare ogni strato.

  7. Trasferire la pirofila in forno a 190 gradi e far cuocere per circa 20 minuti, al termine gratinare qualche minuto prima di servire.

    Ricetta tipica piemontese a Km 0

Note

Costo della ricetta: sui 20 euro circa
Livello di difficoltà: facile
Conservazione: Si possono preparare in anticipo al mattino le cocotte e gratinare solo alla sera, anche se fatte sul momento sono perfette per sprigionare più aroma.
Consigli utili: Per chi non amasse i formaggi potete sostituire la fontina con una besciamella leggera. Si possono utilizzare anche funghi congelati anche se il sapore non sarà così particolare.
A leggere insieme c’è più gusto: condividi!