Halal, Kosher: due culture alimentari a confronto

Cosa sono Halal e Kosher
 

Cambiano gli stili di vita, si intersecano culture, punti di vista e lo stesso accade a tavola. Cucina bio, alimentazione vegan e vegetariana sono espressioni ormai entrate nel nostro lessico quotidiano. Ma avete mai sentito parlare dei prodotti con certificazioni Halal e Kosher? Di cosa si tratta e perché le aziende del food sono sempre più attente a queste novità? Scopriamolo insieme a Valentina Scannapieco, di “Occhiovunque“.

Vi presentiamo Halal e Kosher!

Siamo dinnanzi a due regole etiche alimentari che designano i cibi consentiti nell’alimentazione, rispettivamente, dalla cultura musulmana (Halal) e da quella ebraica (Kosher), entrambe sempre più presenti sul territorio nazionale con esigenze alimentari “giovani” per il mercato italiano. Entrambi i termini significano “lecito” e si riferiscono a metodi di preparazione del cibo che risalgono alle loro tradizioni religiose e sociali.

Cosa sono Halal e Koscher

Halal è una parola araba che non è riferita soltanto alle abitudini alimentari, ma comprende anche regole riguardanti l’abbigliamento, il comportamento e la condotta morale. Il mondo culturale musulmano reinterpreta questa legge in base ai luoghi di appartenenza e alle tradizioni e, per questo, non esiste un’unica forma di Halal accettata da tutti, ma si possono identificare più tipi differenti tra loro.

Il Kosher, dalla parola Kasherùt che significa “adeguatezza”, risale invece alla tradizione ebraica e, a differenza della legge Halal, definisce in modo più specifico in base a quali norme un pasto può essere consumato. La natura degli alimenti, la preparazione del cibo e le caratteristiche dell’animale, nel caso in cui ci sia, sono le norme principali da seguire.

Se per le aziende orientali seguire alcune pratiche produttive rappresenta una regolare prassi, per le aziende occidentali è una novità o meglio un’opportunità per poter soddisfare nuovi clienti. Molti sono i brand, ad oggi, che hanno prestato attenzione al tema apportando modifiche alla lavorazione e alla conservazione dei propri prodotti, al fine di aprirsi alle altre culture e attirare a nuovi clienti. 

Halal e Kosher: le aziende si aprono ad un nuovo mercato… in crescita

Per le aziende del food che vogliono crescere, sembra ormai fondamentale disporre di queste certificazioni, sia per conquistare nuovi clienti nel mercato italiano, sia per entrare in nuovi mercati nei quali queste certificazioni risultano obbligatorie. E’ stato riscontrato, infatti, un legame diretto tra il possesso di una certificazione di questo tipo e l’incremento del fatturato nei mercati in cui già si operava, pari al 63% del fatturato per le aziende che dispongono di almeno uno dei due certificati.

Mercato halal e koscher

Anche in Italia si segue il trend delle certificazioni alimentari. Ad oggi il 15% circa delle aziende alimentari ne è in possesso.

Un po’ credo… un po’ tendenza

Secondo recenti ricerche dell’Osservatorio Immagino 2017, le due nicchie di mercato sono in forte sviluppo. Precisamente risulta una crescita, della certificazione halal del +7,8 e di quella kosher del +4% rispetto al 2015, uno sviluppo dovuto non solo dalla forte domanda da parte degli utenti. Le certificazioni infatti sono diventate un elemento di garanzia di salubrità e qualità dei prodotti, che ha spinto anche altri consumatori ad avvicinarsi a essi. Si tratta di un target di consumatori esigenti, con reddito medio-alto che prediligono questi prodotti considerandoli più affidabili.

Ma allora le aziende sono davvero interessate all’apertura culturale o si tratta di puro business? E’ un fenomeno che fa riflettere e ci lascia un grande interrogativo su come spesso le aziende facciano ricorso a certificazioni solo per moda, un po’ come è successo per il mondo vegan, bio e gluten free.

Cosa abbiamo imparato:

  • Alcune culture prevedono regole alimentari secondo le quali soltanto alcune lavorazioni e conservazioni alimentari possono considerarsi lecite, pertanto sono nate certificazioni che rassicurano i consumatori
  • Le nuove esigenze derivanti dalle regole Halal e Kosher hanno portato a nuove opportunità di sviluppo per le imprese italiane

Voi avete mai assaggiato questi prodotti? Raccontate la vostra scrivendoci nei commenti o sui social.

A leggere insieme c’è più gusto: condividi!