Sedetevi, rilassatevi e… che il film abbia inizio!

 

Fermi tutti, siamo ancora in estate!  L’estate italiana è davvero il trionfo del rallentamento generale – dalle code in autostrada per entrare e uscire dai celebri caselli autostradali alla voglia di fermarsi qualche giorno e disattivare le notifiche di Google Calendar e altri moderni tormenti. Ma l’estate italiana è anche il piacere di rilassarsi e riposarsi in città, dove i muscoli sono spaparanzati sul divano al punto tale da fondere la pelle umana con la pelle del divano.

Allora cosa fare quando i neuroni sono ancora umanamente chiusi per ferie e reagiscono solo a stimoli di sanissimo divertimento? Questo periodo un pò di fine estate è il momento perfetto per stare in famiglia, soprattutto perchè le vacanze fuori, per parecchi, sono ormai finite, ma si ha ancora qualche giorno di svago prima di riprendere la solita routine. Dato che poi oggi se non abbiamo uno schermo digitale davanti a noi, grande o piccolo, non siamo contenti, estate + famiglia + schermo = guardarsi un film per tutti.

Film che passione

Non c’è solo il bello di vedersi un buon film. Da Netflix in giù possiamo ogni momento accedere al film che più ci piace. Ma, il vero divertimento è anche un altro, è condividere un momento insieme in famiglia. Condividere la stessa esperienza prima che con quei perfetti estranei degli “amici” virtuali sui social, prima di farne una foto su Instagram e un commento su Twitter. E’ ritagliarsi un piccolo momento esclusivo per la famiglia.

Qui c’è una raccolta dei momenti più simpatici. Iniziamo seguendo un ordine cronologico:

  • il primo film proviene direttamente dall’Italia degli anni ’50 e si intitola “La famiglia Passaguai”, con niente meno che Aldo Fabrizio e Ave Ninchi nei panni di due genitori di una famiglia romana di tre figli che compie l’impresa di andare al mare ad Anzio una domenica mattina. Cosa non ne succedono! Tutto molto divertente, leggero, delicato, con un ritmo sempre incalzante. Da vedere assolutamente perché è senza data di scadenza: vale anche per ogni famiglia di oggi!
  • un altro film gustoso per una serata d’estate in famiglia è un titolo di Walt Disney: “Il cowboy col velo da sposa”. Datato 1961, è un classico dove due ragazzine scoprono di essere gemelle e di essere state separate molto tempo prima dai genitori divorziati (una con la mamma, l’altra col papà). Così le due protagoniste si scambiano i ruoli e mettono in atto un dolcissimo piano per far tornare insieme i loro genitori, superando imprevisti e ostacoli. E’ una trama ripresa anche da altri film più recenti – uno tra tutti: “Genitori in trappola”.
  • molto più recente e molto meno scontato è invece “La ricerca della felicità”: un film del 2006 diretto da Gabriele Muccino. Gli interpreti principali sono niente meno che Will Smith, Jaden Smith e Thandie Newton. Il film è ispirato alla vita di Chris Gardner, imprenditore milionario, che durante i primi anni ottanta visse giorni di intensa povertà, con un figlio a carico e senza una casa dove poterlo crescere. E’ una specie di “vangelo laico” per educare genitori e figli ad aiutarsi e a rimanere uniti.

Per raccogliere i tantissimi film per la famiglia d’estate, abbiamo formato queste piccole liste, così possiamo accontentare tanti gusti:

Genere fantascienza

Oggi la cultura “Pop” vale tanto per i genitori quanto per i figli. “Guerre stellari” e altri classici sono un patrimonio condiviso e rispettato da generazioni diverse. Ecco allora la nostra lista di film di fantascienza (o come si dice oggi, “science-fiction”):

  • La saga di “Ritorno al Futuro”: Michael J. Fox è un’icona del ragazzo eterno e le sue avventure a spasso nel tempo parlano anche di famiglia e rapporti con i genitori. Gli anni ’80 e il mondo dell’elettronica vintage sono oggi un cult.
  • Jurassic Park” di Spielberg del 1993: i dinosauri creano sempre grandi emozioni, per tutti. Ma anche il modo con cui “affrontarli” crea divertimento.
  • Ovviamente “Guerre Stellari” dai titoli di una volta fino a quelli più recenti: la maturazione dei personaggi storici e l’ingresso di nuovi giovani protagonisti è un mix perfetto.

Genere comico-commedia:

  • Stand by me: ricordo di un’estate” – è un piccolo gioiello di film: Un semplice, ma ricco film tratto da un romanzo di Stephen King. Quattro ragazzi decidono un giorno di partire per una escursione verso il bosco, incamminandosi lungo i binari della ferrovia alla ricerca di qualcosa di pericoloso. E’ uno dei migliori film sull’adolescenza e l’estate. Da vedere.
  • Più recente ma sempre americano è “Una notte al museo” con Ben Stiller guardiano di un museo a New York molto, molto “vivo”. Un padre, suo figlio e una squadra di compagni molto originali riusciranno a sventare un piano catastrofico per l’umanità.
  • Una scatenata dozzina” è un titolo molto veritiero: infatti è tutto il racconto di una famiglia composta da due genitori e ben quattordici figli. Come si fa a gestire una famiglia “xxl” come questa? Ci prova l’inossidabile Steve Martin e per lui, il capofamiglia, sarà ancora più dura quando la moglie (l’attrice Bonnie Hunt) riuscirà finalmente a pubblicare il suo primo libro!

Chiaro: sono solo suggerimenti e consigli. Come scritto all’inizio, ogni film – se coglie lo stato d’animo del suo spettatore e lo interpreta – può essere un capolavoro. Ma guardare insieme un film, con calma, commentandolo e senza farlo sui social, è davvero un bel modo per trascorrere un paio d’ore in famiglia.

Titolo di coda!

Cosa abbiamo imparato:

  • riscoprire il piacere di passare del tempo in famiglia senza smartphone e pc nel mezzo è molto importante
  • condividere un film può diventare molto di più di un momento di semplice svago, ma è l’occasione giusta per dialogare e divertirsi insieme
A leggere insieme c’è più gusto: condividi!