Dieta perfetta: basta abbassare il volume?

 

Trovare la dieta giusta non è mai facile per un semplice motivo: ognuno di noi vuole una dieta su misura perfetta, ma senza rinunciare a pane e pasta, allo sgarro settimanale, ai dolci e all’abbuffata del pranzo domenicale. Insomma, vogliamo la botte piena e la moglie ubriaca!

La dottoressa Barbara Rolls, della Pen State University, ha pensato a quelli come noi, che a tavola non sappiamo dire di no. Ha inventato la “dieta volumetrica”, che classifica gli alimenti in base alla loro densità calorica. In che cosa consiste? I volume dei cibi selezionati viene diviso in base al loro valore energetico. Quindi si mangeranno maggiori quantità di cibo meno calorico, ma che colmeranno il nostro senso di sazietà!

Verdure crude, legumi, pesce e carne bianca sono gli alimenti con meno apporto calorico e perciò tra i più presenti nella dieta. Eureka! Ci serviva davvero la dieta volumetrica per dirci che dobbiamo mangiare più verdure e meno carboidrati? Vecchia storia già sentita, ma il metodo delle “ciotole” della dottoressa Rolls ha funzionato per la sua praticità. Pochi sforzi e buoni risultati.

Sicuramente, il fatto che non dovremo privarci dei nostri piatti preferiti convincerà tutti. Probabilmente, qualcuno di voi segue una dieta volumetrica senza saperlo… ne avevate mai sentito parlare prima?

A leggere insieme c’è più gusto: condividi!