E quando la ciurma si presenta a casa?

Organizzare una cena per molte persone
 

Capita a tutti, prima o poi, di ritrovarsi a preparare un pranzo o una cena per molte più persone di quanto si è abituati a farlo.

Cucinare per tante persone non è una cosa facile: bisogna saper quantificare bene le dosi, i tempi, i condimenti; il rischio è dietro l’angolo, i piatti potrebbero avere una pessima consistenza, essere insipidi o peggio troppo salati. Cosa fare allora se dobbiamo organizzare un pasto per tante persone?? La cosa migliore è organizzarsi per tempo e preparare una lista ben precisa degli ingredienti e dei vari passaggi delle ricette che vogliamo approntare.

Tavola apparecchiata

Lisa Fregosi, di “Mum Cake Frelis”, ci fornisce alcuni consigli per organizzare una cena con 20 persone evitando di doversi presentare con piatti sconditi o surriscaldati che costringerebbero gli invitati a darsela a gambe levate!

  • Scegliere ricette semplici e veloci
  • Preparare una lista della spesa ragionata
  • Pianificare le varie portate anticipando al giorno precedente alcune lavorazioni
  • Optare per delle cotture al forno o al barbecue

Vediamo punto per punto come organizzarsi al meglio!

Scegliere ricette semplici e veloci

E’ vero che un menù spettacolare colpisce gli invitati, ma se abbiamo tanti ospiti meglio scegliere ricette semplici e collaudate. Un menù freddo, realizzato con torte salate e vari appetizer potrebbe essere un’ottima soluzione. Una proposta da non sottovalutare è quella di allestire un buffet con antipasti e/o aperitivi molto curato e con proposte leggere in modo da poter soddisfare i palati, anche quelli più sofisticati, senza appesantirli troppo con le altre portate.

Durante la stesura del menu tenete ben presente i tempi non solo di cottura delle portate ma anche quelli di pulizia delle verdure, per sfilettare il pesce o per tutte le altre incombenze legate alle fasi di preparazione e che richiedono tempo.

Preparare una lista della spesa ragionata

La lista della spesa deve essere concepita secondo la logica del “melius est abundare quam deficere: meglio infatti ritrovarsi con qualche ingrediente avanzato anziché restare senza mentre cucinate, pena la perdita di tempo di dover uscire per andare a prendere ciò che manca.

 

Lista della spesa per non ridursi all'ultimo minuto

Aggiungete alla lista della la spesa anche teglie usa-e-getta, ciotole e, se optate per un buffet, quelle nuove ciotoline in bambù che vanno tanto di moda!

Un consiglio: non riducetevi all’ultimo nell’acquisto del materiale! Tutto quello che è a lunga conservazione, nel caso del cibo, oppure che non ha scadenza, specie per quanto riguarda l’oggettistica, compratelo per tempo, così da non rischiare di non trovare quanto necessario nell’ultimo minuto a disposizione, con gli invitati già fuori la porta!

Pianificare le varie portate anticipando al giorno precedente alcune lavorazioni

3 semplici trucchetti:

  1. iniziate a cucinare dal giorno prima, soprattutto le pietanze che possono essere riscaldate o cotte in forno in un secondo momento (lasagne oppure cannelloni) ma anche quei piatti che devono essere marinati e tutti quelli che “più si insaporiscono più sono appetitosi” come i sughi, nonché le preparazioni come il brodo o il soffritto,
  2. evitare di preparare grandi quantità di una pietanza sola ma realizzarne tante diverse in modo da offrire piccoli assaggi di ciascuna agli invitati,
  3. Ultimo trucchetto: coinvolgete il resto della famiglia, dai più piccoli ai più grandi, oppure lasciatevi aiutare dagli amici, in questo modo cucinare sarà ancora più divertente.

Optare per cotture al forno o al barbecue

Queste tipologie di cotture vi facilitano il compito; un bel barbecue con wurstel, carne rossa o bistecca, filetti di vitello, petto o ali di pollo ma anche ortaggi e verdure vi renderà la vita più semplice.
La modalità di cottura al forno invece vi consente anche di preparare più cose contemporaneamente o maggiore quantità di un’unica pietanza; se poi il vostro forno può ospitare più teglie ottimizzerete ancor di più i tempi!

Come calcolare le giuste quantità

Un altro fattore estremamente importante è quello relativo alle quantità. Saper dosare e scegliere le quantità giuste, aiuta a non generare sprechi alimentari che diciamocelo, inquinano e influiscono, non poco, sulle nostre tasche! Dunque di seguito alcuni consigli:

  1. Per la pasta, se avete a pranzo 20 persone, dovrete cuocerne da 1,6 kg a 2 kg equivalenti appunto a 20 piatti conditi considerando una porzione normale di 80 gr di pasta a testa. Se avete commensali mangioni calcolate di arrivare a 1 etto a testa.

Un consiglio: se la quantità di pasta è davvero notevole, potete utilizzare la precottura. Questa pratica consiste nel cuocere parzialmente la pasta in anticipo, anche la sera prima se avete ospiti per il pranzo. La cottura deve essere molto al dente e per farlo basta bloccarla passando la pasta sotto l’acqua fredda. Subito dopo si aggiunge dell’olio alla pasta, si mescola accuratamente e si mette in frigorifero, all’interno di un contenitore con coperchio. Quando sarà il momento di utilizzarla basterà portare a bollore l’acqua salata all’interno di una pentola capiente, versare la pasta preparata (quasi…) il giorno prima e finire in poco tempo la cottura.

2. Se insieme con la pasta decidete di servire anche la carne allora dovrete calcolare 100 g a persona che corrispondono appunto ad una porzione. In riferimento ai 20 commensali citati prima, calcolate 2 kg di carne da cucinare se proponete anche un antipasto o un primo piatto. Se invece optate per proporre solamente un secondo piatto con contorni vari, dovete calcolare almeno il doppio del peso (200 g) di carne e 250g di pesce

3. Come contorni un’ottima alternativa sono le insalate fresche di verdure miste, lattughino, carote, cavolo cappuccio, cuore di iceberg e tutta la verdura a foglia come lattuga; sono fresche, riempiono e aiutano ad accompagnare le altre pietanze.

Dopo questi consigli sarete sicuramente pronti ad affrontare una cena con tanti invitati… pronti per organizzare un bel pranzo di famiglia, una reunion tra vecchi compagni di scuola o se siete veramente coraggiosi, potete affrontare l’idea di invitare da voi amici e parenti per le imminenti festività Natalizie!

Prepararsi alle feste natalizie

Cosa abbiamo imparato:

  • Un pranzo o cena con molti invitati bisogna pianificarli in anticipo, organizzando una lista della spesa abbondante per non trovarsi all’ultimo minuto con ingredienti insufficienti
  • Il menù che vogliamo proporre deve essere calcolato in porzioni per ogni invitato per non far rimanere a bocca asciutta qualcuno; meglio abbondare perché si fa sempre in tempo a riciclare gli avanzi; in alternativa si può congelare per usufruirne in un secondo momento.
  • Se organizziamo al meglio la cucina e le preparazioni, anticipando alcune cotture o basi delle ricette, riusciremo ad accontentare tutti e, a godere appieno dello stare insieme mangiando.
A leggere insieme c’è più gusto: condividi!