Crostata al cioccolato con frolla e marmellata al pompelmo

crostata_pompelmo_cioccolato
 

 

Avete voglia di un’idea dolce ma leggera e semplice da preparare? La crostata al cioccolato con frolla e marmellata al pompelmo è la soluzione giusta per voi. Senza burro e ricca di vitamina C è un buon compromesso tra golosità e nutrizione sana. Ideale per merende o per occasioni speciali, la sua preparazione è davvero semplice e veloce. Scopriamo insieme a Valentina Scannapieco, di "Occhiovunque", come realizzarla.

Ingredienti

  • 300 gr farina 00
  • 1/2 buccia pompelmo bio
  • 2 uova
  • 80 ml olio di semi
  • 100 gr zucchero a velo
  • 8 gr bicarbonato
  • 1 pizzico sale
  • 100 gr crema spalmabile al cacao
  • 50 gr marmellata di pompelmo

Istruzioni

  1. In un recipiente versate la farina setacciata e la buccia grattugiata

  2. Mescolate e aggiungete il bicarbonato, l’olio, i tuorli e lo zucchero a velo. Mescolate nuovamente ma non troppo per non surriscaldare troppo gli ingredienti e rovinare l’impasto. 

    impasto crostata cioccolato e marmellata pompelmo
  3. A parte montate a neve gli albumi con un pizzico di sale. Incorporate tutto nel primo composto e lavorate fino a ottenere un panetto morbido

  4. Rivestitelo di pellicola alimentare e lasciatelo riposare in frigo per mezz’ora. Trascorso il tempo stendete l’impasto, su un foglio di carta da forno, con un mattarello fino a finché non sia spesso mezzo centimetro. Quindi capovolgetelo sullo stampo lasciandolo aderire bene e sbordare. 

  5. Tagliate via l’impasto in eccesso e farcite con uno strato di marmellata e poi di crema al cioccolato. Decorare con forme o strisce di pasta frolla. Cuocete in forno ventilato 15- 20 minuti a 180° (preriscaldato). 

    farcitura_crostata_cioccolato_pompelmo

Note

Cosa abbiamo imparato?
  • I dolci non sempre sono tutta ciccia e grassi, possiamo preparare un dolce salutare e goloso, sostituendo ingredienti come creme piene di oli saturi o il burro con grassi insaturi.
  • Quando prepariamo dei dolci in cui incorporiamo la buccia di un frutto è necessario non solo assicurarsi che sia ben detersa ma che la provenienza sia biologica (meglio se ci rivolgiamo a un contadino di fiducia).
A leggere insieme c’è più gusto: condividi!