Cenone per le feste: la parola d’ordine è ORGANIZZAZIONE

Cenone della viglia
 

Il momento è arrivato: le feste di Natale si avvicinano pericolosamente, e voi cominciate a covare veri attacchi d’ansia al pensiero che quest’anno la cena della Vigilia di Natale dovrà svolgersi a casa vostra sotto gli occhi attenti della suocera che non vi perdona nulla e della zia perfezionista. Ilaria Carelli, si sveste dagli abiti della biologa nutrizionista, e ci fornisce ottimi consigli per sopravvivere anche a questo Natale!

Anche se l’anno scorso vi siete ripromesse di non arrivare all’ultimo minuto con i preparativi, spesso gli impegni della vita quotidiana non vi permettono di giocare con largo anticipo, capita di avere i minuti contati e il rischio è quello di non godersi appieno la festa perché troppo impegnate affinché tutto sia perfetto.

Ecco una lista di preziosi consigli e suggerimenti per organizzare al meglio il Natale in famiglia e festeggiarlo senza stress!

Pronti? Via!

1. Portatevi avanti con l’acquisto dei regali di Natale, avrete un pensiero in meno a ridosso delle festività.

I regali di natale

2. Decidete prima il menù. La primissima cosa da fare per preparare il pranzo di Natale in anticipo è decidere il menù da proporre ai vostri ospiti. Se avete stabilito con parenti e amici di dividervi i compiti, ancora meglio: confrontatevi con loro e decidete chi porterà cosa. Sarà molto più facile sia fare la spesa con criterio, sia cucinare tutto in tempo.

3. Fate la lista di tutto ciò che vi serve e cominciate a comprare i prodotti che si possono conservare a lungo. Per esempio potete ordinare la carne o il pesce di cui avate bisogno e surgelarlo.

4. Cucinate più portate possibili. Dopo aver deciso il menù e acquistato tutto ciò che vi serve per la vostra cena, dovete preparare e cucinare più portate possibili. Cominciate dagli antipasti: tartine natalizie, vol-au-vent e deliziosi stuzzichini possono essere preparati il giorno precedente e conservati in frigorifero. Per quanto riguarda i primi piatti e i secondi a base di carne, cercate di preferire quelli che possono essere cucinati e cotti in forno poco prima di servirli, come, per esempio, le lasagne e i cannelloni, il pollo o tacchino ripieno. Se avete optato per un menu a base di pesce invece dovrete accontentarvi di cucinarlo all’ultimo minuto. Infine, i dolci: potete semplicemente acquistare un Panettone o un Pandoro e realizzare il giorno prima una crema di accompagnamento (al mascarpone, al cioccolato) oppure divertirvi creando tanti piccoli biscottini natalizi da servire insieme al caffè.

Tavola imbadita per Natale5. Preparate e decorate la tavola già la sera precedente. Se volete ricevere i vostri ospiti accogliendoli in una sala da pranzo già perfettamente addobbata, il giorno prima dovete preparare e decorare la tavola. Cominciate apparecchiando il tavolo da pranzo nei minimi particolari, poi aggiungete anche i segnaposto, le candele e l’immancabile centrotavola.

6. Coinvolgete tutti. Il Natale ci ricorda i valori della famiglia, dell’unione e della bontà e quindi perché non mettere in pratica questi principi chiedendo aiuto alla propria famiglia? Coinvolgi marito e figli nei preparativi, rendendoli parte attiva e assegnando a ognuno una serie di compiti. La collaborazione fa sempre bene, a maggior ragione in tempi di crisi.

7. Tenete salde le redini della situazione. Un’organizzazione ferrea richiede spesso un sovrano illuminato, e quel sovrano siete voi! E’ importante delegare, ma anche prendere le decisioni e controllare bene tutti gli step dell’organizzazione. Poi se tu sei una disorganizzata cronica mentre tuo marito è il re dell’economia domestica non c’è nulla di male nell’ammetterlo e passargli lo “scettro del potere” 🙂

8. Non covate aspettative di perfezione. Non siete un ristorante stellato, quindi non aspettatevi una cena perfetta, ma piuttosto lavorate per creare un clima amichevole e rilassato che farà stare bene tutti. Qualche sbavatura è ammessa e non è il caso di farsene un cruccio.

9. Non vi resta che aspettare gli ospiti e godervi la festa: è Natale anche per voi, godetevi i vostri cari e l’atmosfera.

Cosa abbiamo imparato:

  • La parola d’ordine è ORGANIZZAZIONE, non fatevi cogliere impreparate.
  • Non aspirate alla perfezione, qualche sbavatura è ammessa.
  • Godetevi la magia del Natale lasciandovi alle spalle i sentimenti negativi, lo stress e l’ansia.

Qualche ricetta…per i ritardatari!

Volete stupire i vostri ospiti con dei piatti ricchi di gusto e di leggerezza ma soprattutto facili e veloci da preparare per chi come voi ha i minuti contanti?

  1. Se avete degli ospiti vegetariani ma non volete rinunciare alla tradizione natalizia, potete proporre la LASAGNA VEGETARIANA.

Lasagne vegetariane

Al posto del classico ragù, condite le vostre sfoglie di lasagna con le vostre verdure di stagione preferite: carote, zucchine, carciofi, cipollotti, melanzane, funghi. Le lasagne ancora crude le potete porre in frigorifero o freezer se avete intenzione di prepararle qualche giorno prima della vigilia di Natale. In questo modo vi basterà solo riscaldarle prima di servirle in tavola.

2. Se invece siete soli e non avete avuto tempo di pensare al Natale ma per fortuna siete stati inviatati dai vostri cari, perché non fare bella figura presentandovi con una QUICHE AI CARCIOFI?

Quiche di carciofi

 

Vi basterà lavare, tagliare e cuocere in padella i carciofi. Nel frattempo sbattete le uova con il parmigiano e un pizzico di sale, aggiungete la provola tagliata a cubetti e i carciofi cotti. Poi stendete la pasta briseè, versate il composto di carciofi e cuocete in forno fino a che la superficie della quiche non sarà dorata.

A leggere insieme c’è più gusto: condividi!