Il cioccolato: come e perché fa bene (con moderazione!)

i benefici del cioccolato
 

Nuove ricerche sull’uso moderato di cacao, abbinato ad altri cibi naturali, ne ha messo in evidenza i benefici per la salute. Scopriamo perché insieme a Ilaria Carelli.

Tutti i tipi di cioccolato

Il cioccolato è un alimento derivato dai semi della pianta del cacao. Presso i maya il cioccolato veniva chiamato “kakaw uhanal”, ovvero “cibo degli Dei”, e il suo consumo era riservato solo ad alcune classi della popolazione (sovrani, nobili e guerrieri).

Il cioccolato si distingue principalmente in due categorie: fondente e speciale, la prima senza addizioni oltre a pasta di cacao, burro di cacao e zucchero; la seconda comprensiva di tutti i cioccolati diversi dal fondente seppur per la sola aggiunta di spezie.

Il cioccolato fondente le sue proprietà

Il cioccolato si può definire fondente per la presenza minima del 43% di cacao di cui almeno il 26% di burro di cacao ma una percentuale inferiore al 57% di zucchero; fondente extra è invece il cioccolato fondente con almeno il 45% di cacao, di cui almeno il 28% di burro di cacao. Il cioccolato extra bitter, arriva anche al 90% ed è a mio parere un assaggio ostico sulle prima ma straordinario appena il palato si abitua.

Nella categoria dei cioccolati speciali troviamo il 1) cioccolato al latte, 2) il cioccolato gianduia e 3) quello bianco.

  1. Il primo, altrettanto amato, è composto da percentuali diverse rispetto al fondente: non meno del 14% di sostanze derivate dal latte oltre alla pasta di cacao, al burro di cacao, allo zucchero e al latte puro.
  2. Nato in Italia, il gianduia si contraddistingue per la presenza, impercettibile nella consistenza, delle nocciole. Queste devono costituire una percentuale compresa tra il 20% e il 40%.
  3. Il cioccolato bianco, molti non lo considerano nemmeno cioccolato, poiché in questa tipologia è assente la massa di cacao.

Proprietà e benefici del cioccolato

Oggi possiamo affermare che il cioccolato ha evidenti effetti benefici sulla salute, derivanti dalle proprietà contenute nei preziosi semi di cacao. È un alimento alleato di cuore e umore, riduce il colesterolo cattivo e migliora i livelli d’insulina.

Molti studi dimostrano come l’assunzione di cioccolato stimoli il rilascio di endorfine, un neurotrasmettitore rilasciato dal cervello in grado di aumentare il buon umore.

Un’eccitante ricerca pubblicata sulla rivista Hypertension dell’American Heart Association rivela un legame tra il miglioramento del funzionamento mentale negli anziani e le bevande di cacao in polvere.

  • Oltre alle sue qualità più evidenti, come il gusto, il cacao è caricato con flavonoidi, un ingrediente naturale associato a un ridotto rischio di demenza. Per dimostrarlo, i ricercatori hanno testato 90 partecipanti anziani che soffrivano di lievi disturbi cognitivi. Il risultato: chi ha bevuto più bevande al cacao ricche di flavonoidi ogni giorno registrava punteggi cognitivi complessivi significativamente più alti di quelli che si astenevano o bevevano meno.
  • Sorprendentemente, anche l’insulino-resistenza e la pressione arteriosa (o ipertensione) sono diminuite in coloro che bevevano quotidianamente livelli elevati e intermedi di flavonoidi.
  • Uno studio del 2003 promosso dellIstituto Nazionale Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (Inran) di Roma, sostiene inoltre che il cioccolato fa bene al cuore. I risultati hanno rivelato che il fondente aumenta del 20% le concentrazioni di antiossidanti nel sangue, mentre quello al latte non ha alcun effetto; addirittura il fondente perde ogni effetto se accompagnato a un bicchiere di latte.

Il cioccolato fa bene al cuore

Un altro studio, pubblicato sul Journal of American Heart Association, ha scoperto che combinando mandorle crude, cioccolato fondente e cacao non zuccherato ha ridotto significativamente il numero di lipoproteine ​​a bassa densità, o LDL, particelle nel sangue di persone in sovrappeso e obese. LDL è spesso chiamato “colesterolo cattivo” a causa del ruolo che svolge nelle arterie intasanti.

I ricercatori hanno studiato 31 partecipanti di età compresa tra 30 e 70 anni. Per un mese, i partecipanti non hanno mangiato nessuno degli alimenti nello studio. Nel successivo periodo di un mese, i partecipanti hanno mangiato 42,5 grammi di mandorle al giorno; nel terzo periodo, hanno mangiato 43 grammi di cioccolato fondente in combinazione con 18 grammi di polvere di cacao; in un quarto periodo, hanno mangiato tutti e tre i cibi.

Mandorle e cioccolato per star bene

Lo studio ha mostrato che le mandorle consumate da sole hanno abbassato il colesterolo LDL del 7% rispetto al periodo in cui i partecipanti non mangiavano nessuno degli alimenti dello studio. La combinazione di mandorle con cioccolato fondente e cacao non zuccherato ha anche ridotto più del 7% le piccole particelle dense di LDL che sono un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari.

Cioccolato fondente

E’ importante notare che i partecipanti hanno mangiato le mandorle al posto del latte come parte di una dieta sana; hanno cioè sostituito i grassi saturi provenienti da latte, burro e formaggio con grassi insaturi provenienti da frutta secca (mandorle). Quindi quando si tratta di grassi, le mandorle sono una scelta molto migliore di burro e formaggio. Se dopo aver letto tutti gli effetti positivi del cioccolato sulla salute, state pensando di abbuffarti di cioccolato, ricordate che la moderazione è la chiave.

Il messaggio non è più: “più cioccolato mangi, più le tue condizioni di salute migliorano”, ma diventa: “se consumi occasionalmente il cioccolato fondente, il cacao non zuccherato e le mandorle (ancor meglio in combinazione) al posto di altri alimenti come le ciambelle glassate e le merendine confezionate, avrai dei benefici per la tua salute fisica e mentale”.

Al supermercato, cercate varietà di cacao a basso contenuto di zucchero o senza zucchero, e al corridoio delle caramelle, prediligete le varietà di cioccolato fondente.

Cosa abbiamo imparato:

  • Il cioccolato non va più demonizzato, è un alleato di cuore, umore e circolazione sanguigna.
  • Mangiare 1 pugno di mandorle al giorno in combinazione con 1/4 di tazza di cioccolato fondente e 2/3 cucchiai di cacao al giorno, può ridurre le concentrazioni plasmatiche di colesterolo cattivo (LDL) quindi ridurre un fattore di rischio per la malattia coronarica.
  • Seguire una dieta sana e consumare con moderazione una piccola quantità di cioccolato fondente di buona qualità al giorno è la miglior difesa naturale contro l’insorgenza di malattie cardiache.
A leggere insieme c’è più gusto: condividi!