AranCi piace!

Tutte le proprietà benefiche delle arance
 

Quando il freddo invernale è alle porte, nelle nostre case arrivano piacevoli sorprese, colorate, profumate, buonissime e salutari… cosa sono vi chiedete? Le arance ovviamente! Questo frutto ha una lunga storia da raccontare e può essere usato come ingrediente in cucina per moltissime ricette.

Le arance dagli occhi a mandorla

Considerando la straordinaria produzione italiana di questi agrumi, oggi creerebbe scalpore se nei nostri supermercati trovassimo arance provenienti dalla Cina. Eppure, come tutti sanno, le arance furono importate in Europa da marinai portoghesi proprio dal continente asiatico. In realtà, esistono antiche testimonianze risalenti all’epoca romana della “melarancia” siciliana, anche se per molto tempo la coltura di questo frutto non fu molto praticata in Europa.

Appartenente alla famiglia delle rutacee, questa pianta di agrumi nasce, secondo le fonti storiche, da un incrocio tra il mandarino e il pomelo, un altro frutto della famiglia degli agrumi. L’arancia è ormai un prodotto agricolo tipico della produzione mediterranea del Sud Italia e non solo, tanto da diventare l’agrume più diffuso al mondo.

Oltre alla classica arancia dolce, quella più comune, esistono anche le varietà dell’arancia amara e dell’arancia rossa di Sicilia IGP.  Le proprietà benefiche delle arance, oltre al loro gusto inconfondibile, sono ormai note a tutti e non mancano soluzioni creative per usarle in cucina.

Il pieno di vitamine!

Le arance sono composte per l’80-90% da acqua e soltanto la parte restante è fatta di vitamine e sali minerali.

Anche i bambini sanno che le arance contengono molta vitamina C, ma cosa fa esattamente questa vitamina? Innanzitutto, è un potente antiossidante che combatte le prime avvisaglie influenzali, rafforza il sistema immunitario e aiuta il funzionamento di ossa e articolazioni. La vitamina C è giustamente associata alle arance, ma è presente anche in molti altri prodotti come peperoni, kiwi e broccoli.

Le arance contengono vitamina C

Il periodo ideale delle arance va da novembre a febbraio e proprio in questo periodo i frutti di stagione contengono una maggiore quantità di proprietà nutritive. Durante l’inverno, infatti, hanno la capacità di contrastare virus e batteri difendendo il nostro corpo dalla minaccia degli agenti atmosferici.

Oltre alla vitamina C le arance contengono anche folati, vitamine del gruppo B, che invece regolano il metabolismo e aiutano il controllo muscolare e cerebrale. Non è un caso che l’arancia nei mesi freddi sia il frutto ideale nella dieta di ogni sportivo! Uno studio dimostra come le arance, insieme ai limoni, aiutino anche a contrastare, oltre alla sindrome metabolica, anche patologie legate all’obesità come il diabete. Questa qualità benefica è dovuta al fatto che il potere antiossidante di questi frutti alimenta la produzione nel nostro corpo di ossigeno, che a sua volta migliora la salute della circolazione sanguigna nelle arterie.

Le arance consumate fresche mantengono intatte tutte le loro proprietà benefiche, mentre una cottura prolungata può far perdere loro le caratteristiche salutari. Occhio a non buttare la buccia! Specialmente quella delle arance amare contiene una sostanza, la sinefrina, che aiuta a rallentare l’incubo peggiore delle donne… la cellulite! Non soltanto vitamine, le arance vi faranno diventare anche più belli!

Arance e sport

Come mangiarle?

Perché dobbiamo mangiare le arance lo abbiamo capito, ma quali ricette ci sono per godersele al meglio? Consumare il frutto fresco dopo il pasto o come spuntino pomeridiano è sicuramente un pieno di gusto, anche se non mancano alternative sfiziose.

Avete mai provato una ricca insalata di arance? Unitele a olive, finocchi, rucola e qualche scaglia di parmigiano… non ve ne pentirete! Questa piccola ricetta permette di consumare arance fresche durante il pasto senza che perdano tutti i loro valori nutritivi.

E un bel risotto invece? Vino bianco, cipolla, formaggio a scelta e, ovviamente un’arancia! Durante la cottura aggiungete anche qualche scorza di buccia e avrete una salsa buonissima per il vostro risotto!

Le feste si avvicinano e c’è una ricetta che non può mancare sulle vostre tavole: l’anatra all’arancia! E’ una specialità tradizionale della cucina italiana e seppure l’abbinamento vi sembra strano vi consigliamo di assaggiarla, è veramente squisita. La cottura a fuoco lento della carne e l’aggiunta di bucce di arancia insieme ad olio, sale e pepe si sposeranno all’istante in padella! Sbrigatevi a prepararla e non fatela volare via!

Anatra a base di arancia

Non possiamo lasciarvi senza un dolce… la crostata con la marmellata d’arancia è ottima anche per la colazione dei vostri bambini. Se riuscite a preparare la vostra marmellata di arance fatta in casa non potete perdervi questa ricetta!

 Cosa abbiamo imparato:

  • Le arance nascono in Cina e sono state importate in Europa dai marinai portoghesi
  • Fanno parte delle rutacee e oggi sono gli agrumi più diffusi al mondo
  • Sono composte per la maggior parte da acqua, il resto sono Sali minerali e vitamine
  • Oltre alla vitamina C, le arance contengono molte altre sostanze che aiutano il sistema immunitario, ossigenano il sangue e ci rendono più belli!
  • Esistono moltissime ricette per cucinarle e gustarle in ogni piatto. L’importante è non buttare mai la buccia, è ricca di proprietà benefiche!!
A leggere insieme c’è più gusto: condividi!